“Test my soil. Deeper.”

Vi è mai capitato di dover dire qualcosa a qualcuno che conoscete o amate ma non riuscite a farlo di persona? Vi è mai capitato di non trovare le parole? Il nuovo servizio di messaggistica SOMEBODY di Miranda July – protagonista assoluto dell’ultimo corto della celebre regista – potrebbe essere la soluzione ai vostri problemi. Il film rappresenta l’ottavo capitolo di Miu Miu Women’s Tales, l’acclamata serie di cortometraggi commissionati da Miu Miu e diretti da autorevoli registe, chiamate a celebrare, con occhio critico, la femminilità nel XXI secolo.

Jessica vuole dire a Caleb che non può più essere la sua ragazza. Apre SOMEBODY, scrive il suo straziante messaggio, e seleziona Paul da una lista. Paul è al parco, il suo telefono squilla. Scorge Caleb che sta facendo un picnic. Paul dà a Caleb la cattiva notizia – come se fosse Jessica. Pianti disperati. Gesti inconsulti. Caleb è devastato.

La app SOMEBODY salva l’amicizia tra Yolanda e Blanca, fa la proposta di matrimonio di Jeffy alla solitaria Victoria, e dà il via ad un curioso ménage-à-trois tra due guardie carcerarie e una pianta in vaso, appassita e sofferente, di nome Anthony.

L’ultimo episodio della serie Womens’ Tales svela la straordinaria capacità di Miranda July di catturare quella strana tenerezza che caratterizza le relazioni odierne.

SOMEBODY prende la nostra insaziabile fame di comunicazione, tecnologia, avatar e outsourcing, e la incorpora in ciò che sembra un futuro vicino e surreale, ma non lo è. E’ il presente. Con il supporto di Miu Miu, Miranda July ha lavorato con un team di esperti per sviluppare questa complessa e sofisticata app; alla fine del film, il pubblico è invitato a visitare il sito somebodyapp.com, dove ognuno potrà inviare o consegnare i propri primi messaggi. “Vedo Somebody come un progetto artistico pubblico e globale, che stimola la performance, i contatti tra estranei e il dialogo sul valore dell’inefficienza e del rischio”, commenta Miranda July.

Photos by Brigitte Lacombe

Women's Tales archive

1

"The Powder Room" 
Women's Tales #1

diretto da Zoe Cassavetes

2

"Muta"
Women's Tales #2

diretto da Lucrecia Martel

3

"The Woman Dress"
Women's Tales #3

diretto da Giada Colagrande

4

"It's Getting Late"
Women's Tales #4

diretto da Massy Tadjedin

5

"The Door"
Women's Tales #5

diretto da Ava DuVernay

6

"Le donne della Vucciria"
Women's Tales #6

diretto da Hiam Abbass

7

"Spark and Light"
Women's Tales #7

by So Yong Kim

9

"De Djess"
Women's Tales #9

diretto da Alice Rohrwacher

10

"Les 3 Boutons"
Women's Tales #10

by Agnès Varda

11

"Seed"
Women's Tales #11

diretto da Naomi Kawase