MIU MIU: OTHER CONVERSATIONS

OTHER CONVERSATIONS è la seconda parte della campagna pubblicitaria per la collezione Autunno/Inverno 2018 di Miu Miu, un cortometraggio e una serie di scatti diretti da Steve Mackey e Douglas Hart, curati dal Direttore Creativo Katie Grand. 

Il film inizia con riprese di prova all’interno di uno scantinato nel centro di Londra, un esperimento per far uscire l’animo Warholiano delle ragazze Miu Miu, da ‘a’ a ‘b’ e ritorno. Prima di trasformarsi nell’intera campagna, includeva già alcuni tra i volti e i personaggi più affascinanti della loro età: le sorelle Adwoa e Kesewa Aboah, Georgia May Jagger, Ariel Nicholson, Zoe Thaets. Alcune tra queste ragazze sono nuove al mondo della recitazione. Mentre per i big di Hollywood come Rowan Blanchard, Gwendoline Christie, Elle Fanning e la star emergente Raffey Cassidy, recitare è assolutamente naturale. 

Hart e Mackey usano una palette di colori tenui e finiture monocromatiche che fanno emergere un'atmosfera sfacciatamente cupa, insolente e che porta con sé un messaggio tra le righe: non provocateci. Nei tempi dei traumi metafisici, le ragazze devono indossare un’armatura. Eccola qua, con il sottofondo musicale di una noiosa telefonata che elenca il potere dei tagli di capelli. 

Alla base del nastro si può sentire un'altra conversazione che trasmette una disaffezione inquieta attraverso la voce di una donna, gelida come il ghiaccio, che rivela quello che pensa di trecce, caschetti e tagli corti. I dettagli superficiali formano la colonna portante per comprendere l’idea primaria che queste ragazze vogliono comunicare. Queste ragazze sono scatenate.

Hanno il controllo del proprio guardaroba perché hanno il controllo delle proprie vite. Decidono cosa indossare con audacia perché vivono con audacia.

Video by Call This Number
Director: Steve Mackey and Douglas Hart
Creative director and stylist: Katie Grand
Starring: Rowan Blanchard, Raffey Cassidy, Gwendoline Christie, Elle Fanning, Adwoa Aboah, Kesewa Aboah, Georgia May Jagger, Ariel Nicholson, Zoe Thaets, Harriet Verney